"Il fatto importante è che senza Roger,sono io l'unico che può prendere il testimone e andare avanti. Se non voglio gettare via vent'anni di duro lavoro e ripartire da zero come solista, questo è quel che devo fare. Ripartire da zero sarebbe la cosa migliore, da tanti punti di vista; è bello essere completamente libero di fare quel che si vuole, quando lo si vuole. Ma la gente non conosce il mio nome, ho passato vent'anni a costruire il nome Pink Floyd....."

David Gilmour-1986

Home David

Discografia

Sessions

Immagini

The Band

Home

 

 

David Jon Gilmour nasce a Cambridge il 6 Marzo 1946. Scopre la chitarra a tredici anni grazie al regalo di un vicino,una chitarra spagnola,e comincia a seguire alcuni corsi di solfeggio.Quando i suoi genitori si trasferiscono negli Stati Uniti,David rimane in Inghilterra e dopo aver militato nei Ramblers e con Chris Jan & The Newcomers,crea un altro gruppo i Jokers Wild,con cui però non ha una gran fortuna.Erano arrivati a produrre 5 brani, anche se solo per un pubblico ristretto. Clive Welham,ex compagno di Dave nei Ramblers,disse di lui:"Dave è sempre stato uno che aveva da dire la sua su tutto,ma sempre con una certa buona educazione.Ma il gruppo era condotto su basi democratiche.Era uno dei gruppi meglio organizzati con cui abbia mai lavorato in vita mia,anche in seguito.C'era un livello di maturità incredibile quando si venivano a trattare questioni musicali.Tutti sembravano ben consci di quel che facevano. La sua massima virtù musicale è il senso della giusta emozione e la scelta di tempo.Quel che fà in un pezzo è al 99% preciso quanto il tempo,ed era quello il motivo per cui amavo il suo stile chitarristico. Fossero brevi riff o altro,dovesse suonare un pezzo ruvido,tutto in un battere,oppure qualcosa di lento,dolce e disteso,sapeva sempre perfettamente calcolare le durate.E' quel che si chiama intuito".Nel 1967 con Ricky Wills e Willie Wilson viaggia per la Francia facendo delle serate con il nome di Flowers.Nel corso dell'anno cambiarono ancora il nome in Bullit,suonando rock duro.Finchè a fine anno non arrivò la chiamata di Waters per entrare a far parte dei Pink Floyd,col tentativo di colmare le lacune di Syd Barrett,il quale sarebbe dovuto rimanere nel gruppo come compositore sostituito alla chitarra da Dave.Purtroppo la formazione a cinque ebbe vita breve e Gilmour divenne il nuovo chitarrista dei Pink."Mi ero aggregato al gruppo per la celebrità e le ragazze" disse in un'intervista David e riguardo alla musica suonata dai Floyd aggiunse:"Dio mio,non è cosi che si fà la musica.Ero appena uscito da un gruppo che passava la maggior parte del tempo rifacendo le prime canzoni di Hendrix per folle di stravaganti francesi.Trovarmi in questa nuova situazione è stato uno choc culturale".Prima di entrare a far parte del gruppo bisogna ricordare che Dave è stato(ed è tuttora) uno dei migliori amici di Syd Barrett,uno dei pochi che gli stettero vicino anche dopo la sua defezione dal gruppo.Prima di allora suonarono assieme a scuola,dove Dave aiutò Syd a perfezionare il suo modo di suonare,insegnandoli gli accordi dei Rolling Stones e qualche nuova tecnica.Poco prima di entrare nei Floyd fecero qualche seduta acustica al Mill Club di Cambridge e suonarono,per racimolare qualche soldo,nella Francia meridionale.Questi furono i loro "contatti" musicali prima del debutto nei Floyd con la formazione a cinque.Dopo l'uscita dal gruppo di Syd,Dave l'aiutò nel suo primo album solo con Roger Waters e nel secondo con l'aiuto di Rick Wright.Molti conoscenti di Gilmour ricordano il periodo in cui doveva entrare nel gruppo,soprattutto un particolare;un giorno entrò in un negozio di strumenti a Cambridge molto frequentato,tirò fuori un rotolo di banconote e comprò la Fender Stratocaster,tutti si chiesero dove avesse trovato i soldi..tre giorni dopo entrò nei Pink Floyd.Riguardo la Stratocaster,sarebbe rimasta la sua chitarra preferita in tutta la carriera col gruppo. Peter Jenner,il vecchio manager dei Floyd, ricorda cosi l'entrata di Gilmour nel gruppo:"Arrivò in una situazione difficilissima e se la cavò assai bene.Era anche un gran chitarrista,il miglior musicista che i Floyd avessero avuto.Dave suonò in studio per la prima volta...e fece una magnifica imitazione di Jimmy Hendrix.Era anche in grado di fare una perfetta imitazione di Syd Barrett.Era un tecnico quanto gli altri non lo erano...iniziò suonando in uno stile semplice,alla Syd,e nel corso degli anni lo sviluppò fino a farsene uno proprio". Non dotato particolarmente nella stesura dei testi delle canzoni ha però saputo donare quel tocco di classe musicale che ha reso le canzoni dei Floyd immense, dando con la sua chitarra la melodia giusta, sia nel periodo dei Pink scandito dai testi di Waters che dopo la nuova avventura iniziata dopo l'uscità del medesimo. Molti reputano Waters la vera anima dei Pink, ma sinceramente senza Dave non sarebbero stati i Pink Floyd che conosciamo.